294
Furia Gian Piero Gasperini dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Lazio. All'allenatore dell'Atalanta, nel corso dell'intervista a Rai Sport, vengono mostrate le immagini del tocco di mano di Bastos in area di rigore biancoceleste: "Queste partite si decidono con episodi, era anche un momento buono per noi. Peccato, potevamo far gol noi prima e l'hanno fatto loro. E' andata così. Il tocco di mano di Bastos (già ammonito) sul tiro di de Roon? Non l'ho vista dalla mia postazione, è grave. Forse va anche in gol, è gravissimo. Non mi è piaciuto Banti, questo è un episodio da VAR. E' una cosa che cambia completamente tutto quello che è stato fatto in campionato. E' inaccettabile, non me n'ero accorto in diretta. E' una cosa gravissima, non ha giustificazioni. Si accetta la sconfitta, sportivamente, la Lazio è un'ottima squadra, però questo non è un episodio sano. Non mi ero reso conto dalla panchina di tutto questo, me l'avevano detto i giocatori ma pensavo fosse uno di quei falli di mano per cui si sono dati rigori assurdi, ma questo rientra in una casistica molto chiara: è una cosa gravissima, era anche ammonito, molto brutto. Corsa Champions e dobbiamo azzerare la delusione? No, abbiamo vinto per i tifosi qua e questo episodio ci fa vincere comunque. Eravamo disposti ad accettare la sconfitta, siamo sempre stati in partita in una bella gara difficile per noi. Futuro? Non è il momento. Abbiamo giocato questa partita con 21mila tifosi al seguito, questo episodio non ha rispetto per i tifosi, è gravissimo è troppo evidente: abbiamo assistito a una stagione di rigorini, ma questo no è pesante. Non ci fosse il VAR potrei giustificare l'arbitro, ma c'è".


TIFOSI PRESI IN GIRO - In conferenza stampa, Gasperini ha aggiunto: "Un episodio di una gravità inaudita, fare questo all'Atalanta è vergognoso. Tutto questo toglie credibilità al VAR. Questo è un brutto significato per il nostro calcio: non è comprensibile, se no vincono sempre gli stessi. Utilizziamo il VAR solo quando fa comodo? Non ci sono dubbi di interpretazione, a questo punto togliamo il VAR. Questa cosa è incomprensibile: era rigore ed espulsione. Questo qui è uno scandalo! Se fosse successo a qualcun altro chissà cosa sarebbe successo. Perché è successo? Datemi una giustificazione! Può non essere visto dall'arbitro, io non l'avevo visto... ma c'è il VAR! Io vorrei che venissero a spiegarci cosa hanno visto! L'unica spiegazione è che non funzionava il VAR. Vengano a dircelo! E' un episodio che cambia la partita! In 11 vs 10 al 25' del primo tempo con un potenziale goal su rigore... Ma come si fa? Questo qui è chiudere gli occhi! L'unica giustificazione è che non abbia funzionato per 5 minuti la tecnologia. E' l'unica spiegazione che accetterei! Non è giusto nei confronti di 21.000 persone che son venute qui da Bergamo. Così le prendi in giro! Le prendi in giro! Non è giusto".

In seguito è arrivata la replica di Lotito: "Protestano? Hanno fatto un tiro in porta...".