Commenta per primo
FIORENTINA-ATALANTA 2-3

Gollini 6: Incolpevole sui due gol subiti, non ha avuto altre occasioni per sporcarsi i guantoni.

Toloi 6: La difesa della Dea concede pochissimo, se non in occasione dei due gol, e il neo nazionale italiano è sempre attento.

Palomino 6.5: Della difesa atalantina è senza dubbio il migliore, tiene a bada quasi sempre Vlahovic e non fa passare praticamente nulla dalla sua parte.

Romero 6: Ruvido e fisico, preziosissimo per la Dea. La Fiorentina costruisce poco, ma è bravissimo ad ingabbiare Vlahovic su ogni pallone alto. Ammonito per un intervento duro, salterà la Juve.

(Dal 1’ s.t. Djimsiti 5: Entra al posto di Romero e si sente tutta la differenza con l’argentino. Colpevole su entrambi i gol subiti dalla Dea)

Gosens 5.5: Non il classico Gosens, meno propositivo e più distratto in fase di copertura. La Fiorentina non spinge troppo sulla fascia, ma con una prestazione delle sue avrebbe potuto cambiare decisamente la partita.

De Roon 6: Lavoro sporco preziosissimo, soprattutto quando c’è da gestire il pallone e non perderlo. L’olandese è bravissimo a giostrare il gioco dell’Atalanta, mettendo in perenne difficoltà la mediana viola.

Freuler 6.5: A centrocampo il migliore della Dea, annulla Amrabat sia fisicamente che tecnicamente. I palloni più importanti passano tutti dai suoi piedi, non sbaglia mai e trova sempre i compagni nella posizione giusta.
Pasalic 5.5: Della mediana il meno concentrato, sbaglia più degli altri e scopre il fianco. Avrebbe sui piedi almeno due palle gol importanti, che spreca malamente.

Malinovskyi 7.5: I gol li segna Zapata, ma tutto il resto lo disegna l’ucraino. Una partita di altissimo livello, non sbaglia niente, e pennella due assist al bacio per il connazionale. Sempre pericoloso, galleggia tra le linee.

(Dal 13’ s.t. Ilicic 7: Entra, si procura il rigore e segna il gol partita. Quando è in serata è un giocatore determinante, e oggi ha fatto assolutamente la differenza. Crea almeno altre due occasioni nitide per i compagni, che sprecano malamente)

Muriel 6: La pericolosità c’è, ma non è il Muriel visto nel resto della stagione. Ruota tanto intorno a Zapata e allarga gli spazi, ma è meno pericoloso del solito.

(Dal 13’ s.t. Maehle 6: Entra per fare il compitino e non sbaglia niente)

Zapata 7.5: Due gol da centravanti vero, di quelli che segna lui. Tiene da solo a bada la difesa della Fiorentina senza perdere mai un contrasto. Imbeccato alla perfezione da Malinovski, vederli giocare insieme è un piacere.

(Dal 45’ s.t. Miranchuk: SV)

Gasperini 6: Un primo tempo dominato in lungo e in largo, seguito da 20 minuti di blackout che avrebbero potuto costare davvero cari all’Atalanta. Si infuria con ogni giocatore che sbaglia, soprattutto con Pasalic che non chiude il match. Per sua fortuna porta a casa i tre punti.