33
Tutti pazzi per Malinovskyi. Perché il gol che ha messo a segno contro la Juventus riconcilia con il gioco del calcio. Un missile di sinistro quasi telecomandato che ha finito la sua corsa alla destra di uno Szczesny che non ha potuto fare altro che guardare il pallone entrare in rete. Ruslan ha abituato i tifosi dell’Atalanta a soluzioni incredibili nei momenti più difficili e proprio nella Vecchia Signora trova la sua vittima preferita in serie A: ha realizzato tre reti ai bianconeri tutte da subentrato. 

Ascolta "Atalanta, Malinovskyi dipinge calcio: il retroscena con Conte e quel tentativo del Milan…" su Spreaker.
I RETROSCENA CON INTER E MILAN- Ruslan sta vivendo una stagione esaltante con i suoi 7 gol e 3 assist tra tutte le competizioni. Alla soglia dei 28 anni il nazionale ucraino ha raggiunto una maturazione tecnica che lo eleva a giocatore di prima fascia. Malinovskyi piace molto al direttore sportivo dell’Inter Ausilio, qualche chiacchierata c’è stata in passato che però non è mai sfociata in una vera e propria trattativa nonostante gli ottimi rapporti con l’Atalanta. Conte avrebbe fatto fatica a trovargli una collocazione nel suo 3-5-2 ed è questo il vero motivo perché il gradimento è rimasto fine a se stesso. La scorsa estate anche il Milan aveva fatto un pensierino su Malinovskyi per il post-Calhanoglu ma da Bergamo non erano arrivati segnali incoraggianti per una cessione a quella che viene considerata una diretta concorrente per un posto in Champions League. Ruslan è rimasto così in nerazzurro, continua a dipingere calcio e potrebbe presto rinnovare il contratto in scadenza nel 2023.