10
Il portiere dell'Atalanta Juan Musso, spesso criticato per la stagione di alti e bassi e ora messo in discussione dal rientro a Bergamo di Gollini e Carnesecchi, ha ribadito la sua scelta per il futuro: "Ho scelto la Dea proprio perché mi piace lo stile di gioco offensivo, anche se a Udine ero abituato a un altro modo di difendere. All'Atalanta pressiamo alto e io ho tanto campo davanti. Così devo fare letture diverse e il rischio di sbagliare aumenta di parecchio, ma passo dopo passo sento di essere vicino ad adattarmi. Il primo anno è stato duro per tanti motivi, a cominciare dalla mancata preparazione. Sono arrivato solo ad agosto, poco prima dell'inizio del campionato. Nel 2022-23 sarà un'altra storia", ha svelato a La Gazzetta dello Sport.

MERCATO- "Anche se ho cambiato procuratore non mi è mai passata nella testa l'idea di lasciare l'Atalanta. Anzi, ho dentro una voglia matta di rivincita, dopo questa stagione un po' così. Voglio tornare in Europa, e perché no, in Champions, con la Dea. Posso garantire che anche tutti i miei compagni hanno una grande fame, sappiamo di poter puntare in alto".