15
L'Atalanta non sarà più costretta a giocare lontana da Bergamo le proprie partite casalinghe delle competizioni Uefa e in particolare della prossima edizione della Champions League 2020/21.

Né Mapei Stadium, né San Siro, come accaduto negli ultimi anni, bensì la propria casa, il Gewiss Stadium che ha ottenuto oggi l'ok da parte dei supervisori della Uefa. Serviranno soltanto alcune piccole modifiche e poi ci sarà il via libera definitivo. A darne notizia, sul proprio sito ufficiale, è stata proprio la società bergamasca che ha confermato tutta la propria gioia per questa notizia.

IL COMUNICATO
La Società comunica che la visita di due giorni al Gewiss Stadium da parte della commissione UEFA ha avuto esito positivo. L’ispezione ha evidenziato la necessità di eseguire ulteriori lavori di adeguamento che verranno realizzati nelle prossime settimane, a seguito di queste opere l’Atalanta potrà giocare al Gewiss Stadium le gare di UEFA Champions League della stagione 2020-2021.
PERCASSI - “È a dir poco una grande soddisfazione -ha dichiarato il Presidente Antonio Percassi-, è un altro sogno che si realizza. Ci tenevamo tantissimo, il Gewiss Stadium, una volta eseguiti gli ulteriori lavori richiesti dalla UEFA, sarà a norma anche per giocare la Champions. Fantastico”.

SPAGNOLO - “Dovremo accelerare per completare i lavori in atto -ha dichiarato Roberto Spagnolo, Direttore Operativo Atalanta B.C. e Coordinatore Unico dei Lavori per Atalanta Stadio- ed eseguire le implementazioni richieste dalla Uefa che riguardano le postazioni e gli impianti delle aree Media e l’integrazione delle Aree Hospitality per gli ospiti della UEFA”.