Commenta per primo
Per uno abituato a esordire e segnare dalla panchina, le occasioni sprecate davanti alla rete per 79' con la maglia della sua Russia sono un peccato capitale. Rocambolesco il match di Nations League tra Turchia e Russia, terminato 3-2 a sfavore del mago dell’esordio nerazzurro Aleksey Miranchuk: in campo dal 1', al 41′ del primo tempo, l'ex Loko si trova in buona posizione ma, servito da Magomed Ozdoev in profondità, non riesce a eludere la difesa turca che lo anticipa sulla sfera. Poi, al fischio della ripresa, si ritrova a tu per tu col portiere ma, ipnotizzato, spreca incredibilmente calciando sui suoi guantoni. 

SCONFITTA AMARA- Poco brillante anche sui calci d’angolo, dove negli ultimi minuti viene rimpiazzato dal gemello, che sulla bandierina ha altrettanta sfortuna. La gara termina quindi 3-2 per la Turchia con le reti di Cheryshev (11′ pt, Russia), Karaman (26′ pt, Turchia), Under (32′ pt, Turchia), Tosun (7′ st, rigore, Turchia) e Kuzyayev (12′ st, Russia).