Commenta per primo
Quest'anno non c'è pace per le fasce dell'Atalanta, che da settembre o languono di pedine, o ne sono fin troppo affollate. Nonostante la partenza prevedibilissima di Timothy Castagne già qualche mese prima dell'inizio del mercato estivo, da quando il belga ha lasciato Bergamo c'è stata molta confusione su chi avrebbe ricoperto il suo ruolo. O meglio, quello di vice di Hans Hateboer, dal momento che l'olandese l'ha degnamente sostituito sull'esterno destro. Per farlo rifiatare, la dirigenza si era mossa con Cristiano Piccini, sottovalutando però lo stop prolungato a seguito del grave infortunio del giocatore del Valencia. Ergo, Piccini partirà, destinazione Spagna o Spezia. 

CONFUSIONE IN FASCIA- Al suo posto, ecco Fabio Depaoli, dato in partenza anche lui con l'arrivo del valente Joakim Maehle dal Genk. Ma nelle ultime gare è sorto un problema: il danese sembra quasi viaggiare meglio sull'out di sinistra, perfetto per alternarsi quindi a Robin Gosens, ancor più adesso che Matteo Ruggeri è out per infortunio e Johan Mojica ha le valige in mano. Dietrofront: a sostituire Hateboer così non rimarrebbe più nessuno, Depaoli deve rimandare il suo ritorno alla Samp. Non è da escludere però un acquisto all'ultimo minuto di un altro esterno destro: il rebus continua.