Commenta per primo
Edi Reja, tecnico dell'Atalanta, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con il Chievo Verona: "Pensare al futuro adesso non ha senso, perché il presente non ha ancora deciso nulla. Siamo costretti a rimanere sul pezzo, guai a perdere la concentrazione. Potrebbe esserci Diamanti tra le linee dal primo minuto, è uno che può dare fastidio. Senza Pinilla il nostro primo attaccante è Borriello. Monachello è la seconda scelta. È chiaro che a obiettivo conseguito chi gioca di meno avrà più chances. Non possiamo permetterci di correre rischi, perdere sarebbe deleterio. Bisogna puntare ad avere equilibrio, non dobbiamo basarci sui colpi e sulle iniziative dei singoli. Il Chievo di Maran è una squadra solida che sta facendo benissimo, sa difendersi ed è pericolosa nelle ripartenze".