3
Il direttore operativo dell'Atalanta Roberto Spagnolo, responsabile del progetto di riqualificazione del Gewiss Stadium, ha fatto il punto sui lavori all'impianto a due mesi dalla Champions League: “Siamo a buon punto, pur slittando di un mese la partenza dei lavori, scusandoci con gli abitanti della zona per i disagi creati durante alcune notti. A fine settembre, il 30, abbiamo la consegna dello stadio. Stiamo lavorando su quattro cantieri: la Tribuna Rinascimento, contemporaneamente c’è il restauro della facciata, l’urbanizzazione di piazzale dello Sport e la Curva Sud per portare la Champions a Bergamo”, ha svelato al canale Youtube dell'Atalanta.

I COSTI- “Ci tengo a dire che è una volontà precisa della proprietà, sapendo che tutto l’investimento, oltre un milione di euro, è a fondo perduto, per portare questa competizione in città. Abbiamo abbattuto il parterre in Curva Sud, ricostruendolo per le esigenze dettate dalla UEFA. Forniremo tutti i gradini di seggiolini a norma e in più ci sarà un implemento dei servizi igienici e locali dedicati al pronto soccorso”.
IL VERDETTO- “Il 7 e l’8 settembre arriveranno i tecnici UEFA per il sopralluogo, così avremo una risposta al 100% sulla possibilità di giocare a Bergamo la Champions League. Sono ottimista, infatti si comincerà a lavorare anche sul terreno di gioco, per avere un campo più resistente, visti i tanti impegni. Giocare qui questo torneo sarà il fiore all’occhiello, che la famiglia Percassi ha voluto a tutti i costi”.