Commenta per primo
Luciano Zauri, cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta dove ha militato in prima squadra tra Serie A e Serie B dal 1996 al 2003, ha parlato a L'Eco di Bergamo di un talento nerazzurro che ha avuto al Pescara: "Bettella ha giocato quasi sempre. Bravo. Se l'Atalanta lo riprende e lo inserisce nel gruppo dei sei difensori della difesa a tre, penso che, in qualità di rincalzo, è pronto come primo difensore di centro destra". 

RIPRESA PER BUSINESS- "Mi pare che mancano 124 partite, considerati i recuperi delle gare rinviate. Un'enormità, in queste condizioni. E chi rischia di più non sono i calciatori, ma magazzinieri, che s'occupano degl'indumenti, e massaggiatori, a continuo contatto con le gambe dei ragazzi. Diciamo la verità. Si vuol ricominciare a tutti i costi per tener in vita il business. Perfino per i tifosi, secondo me, il calcio ora come ora è l'ultimo dei problemi".

PLAYOFF SCUDETTO- "Si può riprendere solo con una formula che abbatta drasticamente le gare da disputare. Playoff e playout. Playoff scudetto per le prime quattro, per esempio. E si arrabbierebbe la Roma, certo. Siamo sempre lì, comunque qualcuno sarà sempre scontento. Quanto all'Atalanta, però, davvero non ruberebbe niente. Atalanta e Lazio sono le due squadre che, in questa stagione, hanno espresso il gioco migliore. Mica per niente sono le mie due squadre del cuore".