21
Sarà un settembre caldissimo per l’Atalanta che, a ridosso delle prime due partite di Champions League-le più importanti per mettere alla prova testa e gambe-dovrà affrontare un big match dopo l’altro in Serie A: Fiorentina, Inter e Milan.
 
Tra l’altro, sarà l’unica squadra a non beneficiare del calendario asimmetrico nella prima giornata, dato che il maestro Gasperini affronterà il suo allievo Juric sia il 22 agosto che l’Epifania, prima di ritorno. Primo match fuori casa quindi- ma del resto l’Atalanta è abituata a giocare la prima altrove causa lavori di ristrutturazione dello stadio-a far più paura nella sfida contro i granata sarà l’assenza contemporanea di 4 titolari: Toloi, Freuler e de Roon per squalifica e Malinovskyi se non recupererà in tempo dall’intervento per risolvere il problema di ernia addominale.
 
Se Bologna (2^giornata), Salernitana (4^) e Sassuolo (5^) sono nemiche abbordabili, almeno sulla carta, lo stesso non si può dire dei match che precedono i primi due appuntamenti in Champions: Atalanta-Fiorentina il 12 settembre, partita sempre calda e particolarmente sentita per il clima che l’avvolge, e Inter-Atalanta il 26 settembre, scontro diretto al vertice. Saranno due milanesi in un colpo solo, visto che il Milan arriverà a Bergamo il 3 ottobre: prova del 9 per testare l’organico dell’Atalanta, la squadra che sta cambiando meno elementi. Musso a parte, che avrà modo di parare i colpi di Kessie e compagni anche la penultima giornata di Serie A, spesso decisiva (quest’anno ha chiuso il campionato, e il Milan ha ottenuto secondo posto e Champions).
 
Sarà una maledizione, ma prima del quarto impegno Champions l’Atalanta dovrà giocare un altro match scomodo, anzi, scomodissimo, contro la Lazio di Lotito (31 ottobre), mentre la Juve (28 novembre) sarà dopo la quinta di Champions e a ridosso dell’infrasettimanale contro il Venezia (1° dicembre). Altra gara Champions (7/8 dicembre), altra big in A: il 5 la Dea affronterà il Napoli di Spalletti al Maradona.
 
Nel girone di ritorno le cose non cambiano: se la Dea si qualificherà agli ottavi di Champions, due giorni prima potrebbe incontrare una tra Juve (13 febbraio) e Fiorentina (20 febbraio).
Venezia-Salernitana-Spezia-Milan-Empoli: rossoneri a parte, l’ultimo mese di Serie A sorride-finalmente- all’Atalanta.