67
Diego Pablo Simeone è pronto a tutto pur di passare il turno e tenere vivo il sogno Champions del suo Atletico Madrid, proprio nell'anno della finale al Wanda Metropolitano. Contro la Juve i colchoneros ripartiranno dal 2-0 dell'andata, i bianconeri si giocheranno il tutto e per tutto. Questi i temi toccati da Simeone nella conferenza stampa della vigilia.

RIPOSO - "Abbiamo giocato sabato, forse si potrebbe discutere di questo con la Liga per migliorare il percorso in Europa delle squadre spagnole. Ma sono solo chiacchiere, chi decide sa cosa fa. Non cerchiamo scuse, come abbiamo sempre fatto. Di sicuro si può migliorare in futuro, come in Inghilterra e in Italia, dove si fa molta attenzione"

SFIDA - "Quando si affrontano squadre così forti, ci sono due tempi. Andata e ritorno. Ognuno cerca di organizzarsi al meglio, poi parlare di dettagli che non sono spiegabili è inutile".

ASSENTI - "In realtà mi mancheranno tutti gli assenti, sto cercando di decidere chi far giocare in modo che la squadra funzioni al meglio".

FALLIMENTO - "L'eliminazione sarebbe un fallimento? Sono due partite, vanno vissute come un tempo  a match. Dovremo sfruttare maggiormente le occasioni costruite rispetto all'andata".

ZIDANE - "Con tutto il rispetto per Zidane non credo che sia pertinente parlare di lui prima di Juve-Atletico"

MORATA - "Come tutti gli attaccanti è importante, dà soluzioni per far salire la squadra e sostenere il gioco. Cercheremo di giocare la partita affinché Alvaro possa esprimersi al meglio".

FAVORITI - "Sono partite diverse, difficile dire se siamo favoriti". 

GODIN - "Sta bene, oggi si allenerà col gruppo. Immagino che domani sarà in campo"

RONALDO - "La Juve non è solo Ronaldo, ha tanti campioni con uomini molto esperti. Hanno grande qualità davanti, Bernardeschi, Dybala, Douglas, che possono accompagnare Mandzukic e Ronaldo, meritano tutti la nostra attenzione"

GESTIONE - "Non mi piace parlarne, la squadra sa come gestisco queste vigilie. Domani in tutto il mondo usciranno articoli su come avremo giocato, fa parte del gioco"

RONALDO-IULIANO - "Non devo vendicarmi, ogni partita è assolutamente diversa dall'altra. Noi dobbiamo giocare con tranquillità, umiltà, consapevolezza della forza della Juve. Sarà una bella partita di calcio"

ANDATA - "Se la Juve ha iniziato subito a pensare al ritorno dopo la sconfitta? Chiedetelo a loro, non a me".