6
Nel corso del programma “Premium Champions”, è intervenuto l’allenatore dell’Atletico Madrid Diego Simeone: “Mi aspettavo una partita del genere, tra due squadre che giocano un calcio diverso. Abbiamo fatto la partita che volevamo, specialmente nel primo tempo, con molta pressione. Loro hanno fatto meglio nel secondo tempo, con la veloce circolazione di palla: hanno avuto la possibilità di pareggiare, ma per fortuna non ci sono riusciti. Come dovremo comportarci all’Allianz? Prima pensiamo al Rayo Vallecano. A Monaco sarà una bellissima gara: dovremo vedere chi riuscirà a leggerla meglio. Un gol è poco, per questo non ho esultato: è ancora lunga questa sfida. Il mio futuro? Sono contento e orgoglioso di dove sto, ma sono un allenatore giovane e un giorno andrò a Milano. Il calcio italiano, nel mio gioco ideale, mi ha insegnato molto: i tanti allenatori che ho avuto mi hanno fatto pensare al tipo di gioco che faccio. Ma non è un gioco italiano il mio: ho preso il meglio da ogni posto in cui sono stato, a cominciare dal mio paese che è l’Argentina".