4
Lo ha fatto esordire in serie A quando allenava la Roma. E adesso vorrebbe portarlo a Firenze. Vincenzo Montella chiama, Alessandro Florenzi risponde e riflette: il contatto c’è, a Trigoria ne sono al corrente, ma al momento l’ipotesi della cessione non è contemplata, riporta Il Tempo.

Fatto sta che la Fiorentina, su input del suo allenatore, ha messo l’esterno giallorosso tra gli obiettivi di una campagna di rafforzamento che sarà basata in gran parte sui soldi incassati dall’imminente cessione di Cuadrado al Barcellona. Chiariamo subito: uno scambio tra Florenzi (più conguaglio) e il colombiano è impensabile. La Roma, ormai, si è tirata indietro su Cuadrado una volta conosciuti i numeri di un’operazione da 40 milioni. E allora il discorso riguarda esclusivamente il talento romano, reduce da una stagione in chiaroscuro. 
Adesso è il momento di riflettere bene sul futuro. Florenzi qui si sente a «casa», è un giocatore-tifoso ma sa che la prossima stagione rischia di viverla ancora da comprimario: Garcia ha chiesto un nuovo esterno, sull’altra fascia c’è Gervinho e lo spazio è poco anche se, con la Champions, i minuti a disposizione aumenteranno. Ecco perché il talento di Acilia non è rimasto insensibile alle telefonate di Montella, un allenatore a cui dirà «grazie» per tutta la vita. La Fiorentina gli offre un progetto intrigante e un contratto migliore di quello attuale in vigore fino al 2016: alla Roma guadagna circa 700mila euro più bonus e non ha ancora raggiunto un accordo per il rinnovo. Ma non è così distante dal brindisi.