10
Pierre-Emerick Aubameyang torna a calcare i campi italiani, ma il mercato non c'entra nulla. L'attaccante gabonese dell'Arsenal è tornato sì in Italia, ma per trascorrere un po' di tempo con i fratelli Willy e Catilina (che vivono nel Belpaese) e per una partita di calcetto vicino a Gallarate: 7 contro 7, con Aubameyang in campo anche l'ex Bari, Milan e Sampdoria Vitali Kutuzov (che ha pubblicato la foto sui propri social) e alcuni calciatori dilettanti della zona, tra cui Fabio Rizzo, Gigi Cozza e Daniel Mirone. Le maglie? Divise dei Gunners per la squadra dell'attaccante, portate direttamente da Pierre-Emerick stesso, casacche nere per gli avversari: e a fine partita, Aubameyang ha regalato maglie a tutti e pagato il campo.

 

IL MERCATO - Una nuova visita, l'ennesima che testimonia come il rapporto tra Aubameyang e l'Italia, soprattutto Milano, sia forte: per la famiglia (i fratelli appunto vivono in Italia), per i trascorsi in rossonero e per i tanti amici nel capoluogo lombardo. Non a caso, per lui si era ipotizzato il ritorno a Milan, ma sponda Inter: Ausilio e Marotta lo ritenevano uno dei primi candidati in caso di passaggio di Lautaro Martinez al Barcellona, ma il tecnico Antonio Conte ha indicato altri profili come preferiti per l'eventuale sostituzione del Toro. E ora il futuro parla sempre più inglese: dopo mesi di tira e molla, è ormai vicino il rinnovo del contratto con l'Arsenal, pronto a blindarlo e a farne il punto fermo della squadra.