Commenta per primo
Ennesimo colpo di scena in casa Avellino (serie C). Ieri la Procura ha ritirato la richiesta di fallimento per la Sidigas, l'azienda che detiene la maggioranza del club, dando il via libera alla presentazione del piano per la ristrutturazione del debito (circa 97 milioni di euro). Intanto è arrivato a sorpresa l'annuncio delle dimissioni dell'intero Cda subordinate alla cessione della società entro i prossimi 15 giorni. 

Secondo la Gazzetta dello Sport, lo scenario più plausibile porta all'unico imprenditore rimasto della cordata: Circelli, dopo che Di Matteo e Izzo si sono defilati. Ci sarebbe la possibilità di un accordo che confermerebbe quelle che erano le iniziali intenzioni della proprietà: cedere il 90% delle azioni con un diritto di recompra a prezzo pattuito al termine della stagione.