Mai come in questi ultime anni in Italia le vicende giudiziarie e quelle del pallone si sono intrecciate. Ad aiutare a districarsi chi vi finiva coinvolto si è spesso trovata Sara Agostini, avvocato del Foro di Brescia che vanta il maggior numero di apprezzamenti nell'ambiente calcistico, grazie ai suoi numerosi successi (ultimo, quello relativo a Corrado Colombo, il solo indagato a vedersi ridotta la pena in primo appello). Oggi Sara Agostini, un passato anche da procuratore di calciatori, rappresenta i calciatori e...chi li rappresenta (ossia molti agenti), e dunque al massimo esperto si è rivolto Calciomercato.com a poche ore dalla sentenza del Tnas su Jean-François Gillet, che sta tenendo con il fiato sospeso Torino e il Torino.

Avvocato Agostini, si parla di un nuovo, possibile rinvio per questa sospirata sentenza: possibile?
Se ci sarà un rinvio, a mio avviso sarà breve; in ogni caso il lodo dovrebbe essere pubblicato prima del termine della sessione di calciomercato.

E' solo una sensazione quella, da parte dell'ambiente granata, che per Gillet i tempi siano stati particolarmente lunghi?
Assolutamente sì, è solo una sensazione e per di più sbagliata. Anzi, è vero il contrario, i tempi in questo caso sono stati rapidi: tutti gli altri soggetti coinvolti insieme al tesserato del Torino hanno dovuto attendere alcuni novembre ed altri dicembre 2013 per conoscere le motivazioni delle rispettive sentenze, mentre a metà settembre queste venivano rese pubbliche per quanto riguarda Gillet. L’unica decisione ad oggi pubblicata dal TNAS relativa ai procedimenti dell’estate scorsa è quella relativa all’arbitrato di Stefano Mauri.

Possibile sbilanciarsi sull'esito di questa sentenza?
No, non è possibile: ogni caso è a sé stante.

La condanna inflitta a Gillet (3 anni e 7 mesi) si può considerare troppo pesante?
Penso si fosse già fatto un buon lavoro la scorsa estate, derubricando ad omessa denuncia uno dei due illeciti sportivi che gli venivano contestati; la speranza dei suoi legali è di ottenere lo stesso anche con il secondo, cosa non semplice ma neppure ipotesi da scartare. Di certo, Gillet ha scontato anche la sfortuna di essere il capitano di quel Bari.