30

Sliding Doors. Mario Balotelli è il grande assente del posticipo di domenica sera tra Juventus e Milan. Il centravanti della Nazionale deve scontare il terzo e ultimo turno di squalifica dopo l'espulsione per proteste al termine della sconfitta col Napoli, quando ha sbagliato il primo rigore della sua carriera. Invece dall'atra parte Tevez è già diventato una pedina inamovibile nello scacchiere di Conte. 

E pensare che i due attaccanti ex Manchester City avrebbero potuto sfidarsi a maglie invertite. Infatti nel gennaio del 2012 il Milan aveva praticamente preso l'Apache argentino e ceduto Pato al Psg, ma lo stop del presidente Berlusconi fece saltare questa doppia trattativa.

Un anno dopo, nello scorso mercato invernale, i rossoneri hanno rispedito Pato in Brasile riportando in Italia Balotelli, cosa che non avrebbero potuto fare se avessero preso Tevez, come confermato dallo stesso Galliani. In tal caso Balotelli avrebbe preso in considerazione l'interesse della Juve, che effettivamente aveva provato a inserirsi tra lui e il Milan senza però riuscirci.