Una doppietta in copa del Rey al modesta Leonesa, un fulmine a squarciare un cielo plumbeo. Denis Suarez non è contento della sua situazione attuale e lo ha espresso a chiare lettere nel dopo partita: 'Mi alleno duramente per trovare spazio, sono un giocatore e voglio giocare. Se non posso farlo qui a Barcellona, allora vedrò cosa fare. A me piace giocare e qui non sto ottenendo lo spazio che vorrei, i minuti che desidero. Ho parlato con Valverde? No, non abbiamo discusso della situazione'.

CASO SUAREZ - Un nuovo caso agita il Barcellona di Valverde, dopo Dembelè tocca a Denis Suarez. L'ex Siviglia e Villarreal ha giocato finora solo in coppa le due partite contro il Leonesa ed è entrato per 10 minuti in Champions. Poco, troppo poco per un talento sul quale sono pronti a puntare in tanti. In Inghilterra parlano dell'interesse del Chelsea, in Italia ci pensano Roma e, soprattutto, il Milan. Suarez ha una valutazione superiore ai 25 milioni e un contratto in scadenza nel 2020, vuole lasciare il club catalano a gennaio. 

LA POSIZIONE DEL MILAN - Nato 24 anni fa a Salceda de Caselas, Denis può fare sia la mezzala che l'esterno alto nel tridente. Una duttilità perfetta per il Milan, con Leonardo che ha preso informazioni tramite Ariedo Braida ma è interessato a rilevare il giocatore solo in prestito per sei mesi. Il Barcellona, dal canto suo, potrebbe prendere in considerazione questo tipo di formula solo con la certezza che il giocatore poi venga riscattato a giugno dal club rossonero.