117
Il disastroso e clamoroso ko con il Bayern Monaco chiama rivoluzione a Barcellona. E rivoluzione sarà. A partire dalla panchina, dove il futuro di Quique Setién appare già segnato con la ricerca del suo sostituto già partita. Con una novità: la forte candidatura di Ronald Koeman. Se nelle prime ore successive al disastro di Lisbona a tenere banco sono stati i nomi di Xavi e Mauricio Pochettino, secondo Mundo Deportivo ora sta prendendo sempre più forza la pista che porta al ct della nazionale olandese, che da parte sua non ha mai nascosto il desiderio di guidare i blaugrana. Il contratto fino all'Europeo del 2021 complica i piani, ma il suo profilo viene ritenuto più idoneo rispetto a quelli di Xavi e Pochettino e per questo Rambo sta scalando le preferenze degli ambienti Barça.
PIAZZA PULITA, MESSI... - Non solo l'allenatore però, il Barcellona si prepara a stravolgimenti epocali anche in dirigenza (Grau, Abidal e Planes verso l'addio) e soprattutto in rosa: Bartomeu è pronto a fare piazza pulita, anche tra i senatori. Piqué e Suarez, Vidal e Rakitic, Busquets e Jordi Alba: tutti i grandi sono a rischio partenza in estate per ringiovanire la rosa e chiudere definitivamente il ciclo. E con loro, anche quelli che non hanno convinto dal loro arrivo: Umtiti e i costosi Dembelé e Griezmann, per i quali i blaugrana aspettano offerte. E poi ci sono gli 'intoccabili', quei giocatori ai quali, scrive MD, il Barça vuole affidare la ricostruzione: Ter Stegen tra i pali, Lenglet in difesa, De Jong in mezzo al campo, i giovani Riqui Puig e Ansu Fati, questi i pilastri del nuovo corso. E intoccabile per i catalani sarebbe anche Lionel Messi, ma il capitano merita un discorso a parte: la fumata bianca per il rinnovo del contratto (in scadenza nel 2021) non arriva, l'Inter continua a sognarlo. Qui tutto dipende da quelle che saranno le decisione dell'argentino: il Barcellona lo ritiene imprescindibile, ma Messi vorrà ancora restare in uno spogliatoio che si svuoterà di quasi tutti i suoi senatori?