E' stato il primo club a muoversi, con l'obiettivo di anticipare la concorrenza. Ora teme di essere superato, a pochi metri da traguardo. L'Inter ha da gennaio le mani su Nicolò Barella, come svelato da Calciomercato.com Marotta, Zanetti e Ausilio hanno incontrato il presidente del Cagliari ​Tommaso Giulini per bloccare il centrocampista ma i dubbi legati al futuro, tra campo e mercato (Champions da conquistare, grana Icardi da risolvere), hanno rallentato l'affare. L'Inter resta in pole position, sicura di avere gli argomenti giusti per arrivare a uno dei giovani più interessanti del panorama azzurro, ma la trattativa non è chiusa, per questo motivo non bisogna escludere nessuna possibilità.

INSIDIE - Tra queste l'inserimento di altri club. Il Milan ha da tempo Barella nei radar, così come il Napoli, che a gennaio ha fatto un tentativo, come svelato dallo stesso Giulini in un'intervista a Il Corriere dello Sport: "De Laurentiis me l'ha chiesto non possono negarlo. L'interesse del Napoli a gennaio era concreto".  Reale come quello di Sarri, che voleva portarlo al Chelsea e se dovesse lasciare Londra per la Roma lo metterebbe in cima alla lista dei desideri da consegnare a Pallotta. Insomma, non è finita qui. Quanto vale Barella? Giulini non ha dubbi: "Forse vale qualcosa di più di 45-50 milioni, visto che il prossimo anno è il centenario della sua squadra del cuore".