Commenta per primo

Michele Emiliano contro i Matarrese. Da due giorni, il sindaco di Bari dal proprio profilo Facebook attacca senza mezzi termini la famiglia proprietaria del club biancorosso. Un'offensiva sorprendente, considerando che proprio il primo cittadino sta provando a coordinare una cordata di imprenditori locali che rilevino la società, gravata da tempo da una pesante situazione debitoria.

Nei giorni scorsi, in realtà, alcuni striscioni comparsi nei pressi del San Nicola invitavano Emiliano a fare più fatti e meno parole sulla questione Bari. Probabilmente questa provocazione ha suscitato la dura reazione del sindaco, che denuncia la volontà dei Matarrese di far coprire dagli acquirenti l'intera massa debitoria in cui versa il club. Una richiesta ritenuta impossibile da esaudire. Non solo: Emiliano ha anche rivangato l'utilizzo 'politico' della squadra da parte dei proprietari.

Molti utenti hanno apprezzato l'intervento del sindaco, ma altrettanti lo hanno pungolato a darsi da fare per evitare il fallimento del Bari. 'Avendo ricevuto tali sollecitazioni - ha concluso Emiliano - mi incaricherò di ricevere personalmente le offerte riguardanti l'acquisto del Bari. Tali proposte prima saranno rese pubbliche, poi saranno sottoposte alla proprietà. Così si capirà se nessuno vuole acquistare o se qualcuno non vuole vendere'. La domanda che si pongono i tifosi a questo punto è: da tanto veleno emergerà una soluzione positiva?