Commenta per primo

Una perla di Forestieri fa volare il Bari. Lo straordinario guizzo dell'italo-argentino consente ai biancorossi di battere l'Empoli incamerando tre punti che valgono il perentorio ritorno in zona play off. Sempre più critica, invece, la posizione dei toscani, che pure si erano resi protagonisti di un avvio convincente. Nel calcio, però, ha ragione che fa gol. Quello realizzato al 36' da Forestieri è splendido: finta su due avversari e preciso destro che batte Pelagotti. Il vantaggio dei galletti taglia le gambe all'Empoli, che si smarrisce. Dal canto suo, però, nemmeno il Bari decolla. Così, la gara fila via tra tanti errori e poco spettacolo. Godono solo gli uomini di Torrente che, malgrado i problemi, restano in alto.

BARI

Il terzino del Bari, Alessandro Crescenzi : 'Non abbiamo giocato la nostra miglior gara, ma era troppo importante reagire dopo lo scivolone di Reggio Calabria. Pur non brillando, abbiamo dimostrato una volta in più le doti del nostro gruppo: sappiamo soffrire e non perdiamo mai la voglia di combattere. Caratteristiche che in B possono portare lontano. La mia prestazione? Sono soddisfatto. Per me è un anno importante per una definitiva affermazione. In tal senso, Bari è la piazza ideale per esprimersi, ma anche l'Under 21 mi sta facendo bene'.

EMPOLI

L'allenatore dell'Empoli, Giuseppe Pillon: 'E' una sconfitta che fa davvero male. La gara, peraltro, è stata condizionata dall'arbitro, che al primo minuto avrebbe dovuto espellere Claiton per fallo da ultimo uomo. Ad ogni modo, non voglio attaccarmi agli episodi. Stavamo tenendo bene il campo, ma manca sempre una dose di maggiore cattiveria. La classifica non è bella, ma il gruppo ha le qualità per superare una situazione difficile. Bisogna solo aver maggiore convinzione nei nostri mezzi'.