54
Ci ha sperato per più di qualche giorno. Michy Batshuayi voleva il Milan a tutti i costi già da gennaio scorso, quando il Valencia aveva ormai scelto di scaricarlo vista la rottura con l'allenatore Marcelino e il Chelsea doveva risolvere il problema di piazzare l'attaccante belga. Prometteva bene, benissimo Batshuayi fino a pochi anni fa: 40 milioni spesi dai Blues per portarlo via dal Marsiglia, i paragoni con Drogba, un rendimento sempre più in calo fino al giro dei prestiti senza successo.

IL RETROSCENA - ​Batshuayi sperava davvero di poter finire al Milan a gennaio, nel caso in cui non si fosse chiusa l'operazione Piatek. Quando sembrava che Preziosi potesse resistere e trattenere il polacco a Genova fino a giugno; il Chelsea era ormai pronto a prendere Gonzalo Higuain, ma ha provato a inserire Batsman nell'operazione con un prestito di 18 mesi destinazione rossonera. Niente da fare, nonostante il giocatore insistesse per realizzare il desiderio di vestire la maglia del Diavolo. Leonardo ha scelto Piatek e ha portato avanti quell'affare fino a cedere per 35 milioni in un'unica soluzione versati al Genoa. Il resto è storia, Batshuayi è finito al Crystal Palace dove fin qui ha segnato 2 gol in 6 partite. E per Michy forse il Milan forse rimarrà solo un sogno.