56
Ivan Perisic e un futuro ancora tutto da scrivere, anche se i tasselli del puzzle potrebbero sistemarsi a breve. Le certezze sono due: la prima è che Antonio Conte non cambia idea rispetto allo scorso anno. Il croato non è adatto per il suo 3-5-2 e non rientra nei piani dell'Inter per la prossima stagione. La seconda è che ufficialmente è scaduto lo scorso 15 maggio il termine per il diritto di riscatto che vantava il Bayern Monaco nei confronti dell'Inter. Poco male, perché tutte le parti in causa sono concordi sul futuro. Un futuro colorato di biancorosso. 

LE ULTIME - Il giocatore, infatti, è felice di proseguire l'avventura in Bundesliga: 29 presenze, 6 gol e 8 assist sono stati un bel biglietto da visita nella prima stagione bavarese, conclusasi (in parte) nella sfida contro il Werder Brema. Il successo firmato Lewandowski, infatti, ha regalato ai bavaresi il 30° Meisterschale della loro storia. Il croato non ha partecipato concretamente alla festa, non figurando nemmeno nell'elenco dei giocatori in panchina a causa di un problema muscolare. Un imprevisto che non cambia le carte in tavola sul futuro: il Bayern vuole continuare con Perisic e nei prossimi giorni cercherà di ottenere uno sconto rispetto ai 20 milioni inizialmente previsti dall'accordo. Un assist arriva dal tecnico Flick, che recentemente ha lodato il ragazzo: "Conosciamo le qualità di Ivan. Le ha dimostrate più volte. Purtroppo nella seconda parte della stagione ha avuto un problema fisico che ha inciso sulla sua condizione". L'ad Rumenigge, inoltre, farà affidamento sul rapporto con Marotta: anche per questo i tedeschi si sentono in vantaggio rispetto al Tottenham, che nelle ultime ore ha provato l'affondo. Potrebbe essere inutile: Bayern e Inter hanno le idee chiare