17
Non è ancora un professionista, ma ha tutto per diventarlo. Personalità, talento e quel briciolo di pazzia che non può mancare in un ragazzo di 16 anni.  Jude Bellingham è il nuovo che avanza, l'ultima pepita di un calcio inglese che negli ultimi anni ha portato alla ribalta gioielli come Foden, Sancho, Mount e Abraham. Cresciuto nel settore giovanile del Birmingham, con la maglia dei Blues si è preso la scena. Quattro gol e tre assist in 35 partite di Championship, mica male per un ragazzo classe 2003, che non ha nessuna intenzione di fermarsi. Quantità, qualità, leadership e umiltà, che gli hanno permesso di bruciare le tappe. E di sognare in grande.

RECORD - Sono ormai otto mesi che il nome di Bellingham è sulla bocca di tutti. Merito dei suoi record: ​il 6 agosto 2019, contro il Portsmouth in Carabao Cup, a 16 anni e 38 giorni è diventato il più giovane a esordire con il Birmingham (battendo il record della leggenda dei Blues Trevor Francis), contro lo Stoke City in Championship, a 16 anni e 63 giorni è stato il più giovane a segnare. Record che ha battuto anche con la maglia dell'Inghilterra under 15, che ha vestito per la prima a 13 anni, in un match contro la Turchia al St George's Park. Il calcio è sempre stato la sua passione e la sua priorità, quello reale, non quello virtuale. Bellingham non ama i videogame, adora Messi ma il suo idolo è papà Mark, sergente della West Midlands Police, che nel calcio dilettantistico ha segnato circa 700 gol in 850 partite con 15 club, tra i quali Leamington, Sutton Coldfield and Stourbridge.
JUVE - Il suo contratto, non da professionista, con il Birmingham scade nel 2021, ma salvo sorprese in estate partirà. Su di lui ci sono da tempo Juventus, Chelsea e Borussia Dortmund, pronto a investire oltre 30 milioni di euro per strapparlo alla concorrenza, ma negli ultimi giorni è tornato prepotentemente il Manchester United. E questa per la Juve è una parziale buona notizia: ​lo sbarco a Old Trafford di Bellingham sarebbe un ulteriore segnale dell'addio di Paul Pogba, il vero grande obiettivo estivo di Agnelli.