107
Come un giro sulle montagne russe, così nell'ultima stagione il destino di Andrea Belotti ha subito cambiamenti improvvisi. Da settimane in cui il suo addio al Torino sembrava scontato ad altre in cui la sua posizione e quella del club del presidente Cairo erano più vicine. Per poi riallontanarsi con la possibilità di un trasferimento all'estero lo scorso gennaio (c'era lo Zenit San Pietroburgo, prima dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia) e tornare nuovamente ad avvicinarsi verso il finire della stagione.

L'ORA DELLE SCELTE - Ancora qualche giorno e poi il Gallo dovrà prendere una decisione definitiva sul suo futuro. Il contratto col Torino è in scadenza il 30 giugno, il classe '93 si è preso delle settimane di riflessione per valutare bene tutte le proposte che gli sono arrivate e a breve comunicherà la sua scelta. Le voci su Milan e Napoli dei mesi scorsi non hanno trovato conferme, per il momento nessun top team ha bussato alla sua porta, mentre il legame con l'ambiente granata è rimasto forte, nonostante tutto. Motivo per cui, a oggi, le possibilità di un suo rinnovo sono tutt'altro che remote: nel saliscendi dell'ultimo anno, le quotazioni di un Belotti ancora col suo Toro stanno crescendo.