59
"​Belotti abbiamo fatto un'offerta molto importante per quelle che sono le nostre possibilità". Parole dirette, senza troppo girarci intorno, quelle usate da Urbano Cairo per descrivere la situazione del capitano del Torino, uno dei tanti calciatori con la fascia al braccio ma il contratto in scadenza al termine di questa stagione. Uno di quelli che, di qui a un mese, dovrà prendere una decisione determinante per il suo futuro: continuare a essere il simbolo del suo club o provare una nuova avventura.

L'OFFERTA DI RINNOVO - "Offerta molto importante", si diceva. Sì, ma cosa vuol dire economicamente? La proposta del club granata al proprio capitano è per un contratto quadriennale da circa tre milioni di euro netti a stagione, che possono raggiungere anche i quattro se dovessero scattare tutti i bonus previsti. Una cifra alta, che punta anche a ridare al Gallo gli stimoli e la grinta che sembrava aver perso nelle ultime stagioni.
CI PENSA LO ZENIT - Nei prossimi giorni, quando rientrerà dalle vacanze, Belotti e la dirigenza del Toro si vedranno e analizzeranno nel dettaglio la situazione e le offerte arrivate. A inizio giugno fu la Roma il club più attivo sul Gallo, ma la volontà di non andare oltre i 15/18 milioni, contro i 30 chiesti dai granata, bloccò tutto. A oggi c'è invece lo ​Zenit San Pietroburgo, che sta cercando una punta per la sempre più probabile cessione di Azmoun, ma al momento non convince del tutto il giocatore. Che si gode gli ultimi giorni di vacanza, prima di rientrare a Torino: poi verrà l'ora della decisione. Dentro o fuori, il Gallo sceglie.