160
Mehdi Benatia, ex difensore della Juventus passato a gennaio ai qatarioti dell'Al-Duhail, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Quando sono andato a Dubai in vacanza a dicembre ho deciso di non voler rimanere alla Juve, non ero felice e ne ho parlato con la mia famiglia. Non giocavo mai e questo mi bruciava dentro. Avevo voglia di dare il mio contributo sul campo in una squadra nella quale stavo molto bene. Quando è tornato Bonucci Allegri mi ha detto che voleva puntare su di me ma le cose sono cambiate in fretta. Non sono arrabbiato con il mister. L'ultima gara che ho fatto è stata quella contro il Milan, ho fatto una bella partita ma quella dopo ero di nuovo fuori. Allegri ha fatto bene in Italia e anche in Champions, parliamo di un allenatore che capisce di calcio ma non so se sia quello giusto per vincere in Europa, spero di sì. Ronaldo è una macchina, ci sentiamo spesso e anche sul piano umano è eccezionale, ha un'umiltà incredibile e lavora sempre al massimo. L'Atletico Madrid è una squadra molto difficile da affrontare, cercano di sfruttare sempre gli errori degli avversari. Per la qualità che ha la Juve avrebbe potuto giocare meglio al Wanda Metropolitano. Adesso sono un tifoso della Juve e credo che non sia finita, i bianconeri hanno la qualità per farcela. Se i miei ex compagni arriveranno in finale comprerò il biglietto e andrò a tifare per loro".