1
Tante emozioni nella Final Eight di eSerie A, conclusasi giovedì sera. Dopo la Fase a gironi ed i Playoff, le migliori otto squadre partecipanti si sono date battaglia in un tabellone a doppia eliminazione diviso in Loser e Winner Bracket davanti a diverse migliaia di persone: l’evento finale, oltre ad essere trasmesso sui canali ufficiali della eSerie A, è stato anche commentato in lingua inglese sul canale ufficiale della EA.

Escono di scena al primo turno di Loser Inter Esports e Milan|QLASH, con i nerazzurri, rappresentati da Manoel Neto, che vengono sconfitti dal Crotone Esports di Alessio “A-Peace-20” Pace per tre reti a due al termine di un match molto equilibrato. Sconfitta di misura anche per il rossonero Diego “CrazyFatGamer” Campagnani: il numero uno al mondo di PlayStation su Fifa 20 viene eliminato da Danilo “Danipitbull” Pinto (Benevento Esports), concludendo il torneo in Top 8.

Dopo la bella vittoria contro l’Inter Esports, il Crotone Esports viene fermato dall’Udinese Esports. Per Alessio “A-Peace-20” il posizionamento in Top 6 resta un grande traguardo: il player pitagorico è stato l’unico giocatore uscito dal Draft ad essere arrivato alla Final Eight, convincendo tutti a suon di ottime prestazioni.

Termina tra le migliori sei anche la Fiorentina Esports. Giovanni “Giovhy69” Salvaggio parte con una sconfitta con il Cagliari Esports in Winner Bracket e finisce per giocarsi l’ultima chance in Loser. Anche in questo caso però il risultato non cambia, con il Benevento Esports di Danipitbull che prosegue la sua marcia e condanna i viola all’eliminazione. Alla lista delle vittime dei giallorossi si aggiunge l’Udinese Esports, tra le sorprese di questa prima eSerie A. Arrivato in sordina, Riccardo “Dastardly_27” Nordio si è fatto strada nella competizione dominando nel gruppo C e passando i Playoff senza troppi problemi. Il posizionamento in Top 4 al primo torneo competitivo della sua carriera è senza dubbio un grande punto di partenza per il ventiquattrenne, nominato anche MVP della competizione.
Terzo posto per il Cagliari Esports di Francesco “Obrun2002” Tagliafierro. Dopo la vittoria nel primo turno di Winner contro la Fiorentina Esports, il giovane player rossoblù è stato fermato da Gabriel “Gabry” Llaho del Genoa Esports. Nel match decisivo per la Grand Final ad avere la meglio è stato ancora una volta il Benevento Esports, che ha così condannato il Cagliari Esports al terzo posto. Il piazzamento raggiunto resta un grande risultato per Obrun2002, che all’inizio della competizione era considerato tra i possibili vincitori: il diciannovenne si è dimostrato all’altezza delle aspettative andando ad un passo dal trionfo.

Il torneo si è concluso con la spettacolare Grand Final tra il Genoa Esports di Gabriel “Gabry” Llaho ed il Benevento Esports di Danilo “Danipitbull” Pinto, arrivati al traguardo con un percorso diametralmente opposto. Il player rossoblù si è reso protagonista di un torneo praticamente perfetto: alle iniziali difficoltà nella Fase a gironi, Gabry ha risposto con una serie di grandi prestazioni arrivando alla finalissima da imbattuto. Cammino decisamente più complicato per Danipitbull, finito in Loser Bracket dopo la sconfitta con la Fiorentina Esports ai Playoff. Il ventitreenne non si è scoraggiato ed è riuscito a superare tutti gli avversari sulla sua strada, compresi quelli provenienti dal Winner Bracket.

A trionfare in un pirotecnico 5-4 è stato proprio Danipitbull, che ha messo la ciliegina sulla torta a coronamento di un torneo disputato ad altissimo livello. Oltre ad aver scritto il suo nome nella storia dell’eSport in Italia come primo campione della eSerie A su Fifa 21, Danilo ha conquistato un posto per i prossimi Regional Playoff su Playstation (9-11 luglio) con la possibilità di laurearsi Regional Champion ed accedere alla FIFAe World Cup.