Commenta per primo

Un oro agli Europei Under 21 e una lunga carriera tra l'Italia e l'Inghilterra, dove ormai è di casa. Benny Carbone è rimasto nel cuore dei tifosi del Napoli, nonostante sia stato in azzurro per solo una stagione prima di passare all'Inter. Ma è in Premier League che il fantasista si è innamorato dell'Inghilterra, ed è lì che ora sogna di allenare dopo la sfortunata parentesi col Varese. Il Napoli stasera sfiderà il Swansea e Calciomercato.com ha approfittato per parlare con lui di questa sfida e del momento della squadra di Benitez.

Cominciamo dalla cronaca. Conosci bene lo Swansea, come valuti questa sfida per il Napoli?
"La squadra di Benitez è superiore e non c'è dubbio, ma attenzione perché lo Swansea concederà poco".

Quindi l'insidia è nascosta...
"Sarebbe un problema sottovalutare lo Swansea. Le squadre inglesi non danno nulla per scontato, anche se ci sarà un po' di turn over non vuol dire che ci stanno a perdere. Giocheranno in casa, e il 'Liberty' è un impianto piccolo e molto caloroso. Attenzione perchè i gallesi sono molto orgogliosi e ci tengono a are bella figura contro il Napoli. Sarebbe un errore pensare che loro sono distratti dal campionato".

Dicono che lo Swansea sia una squadra molto 'spagnola'.
"Hanno imparato a giocare palla a terra con Laudrup, sono per il possesso e la fase offensiva. La mentalità dello Swansea è quella giusta, per questo il Napoli deve far valere il maggiore tasso tecnico".

Come arriva il Napoli a questa sfida?
"Secondo me molto bene, non ho visto quella sofferenza di qualche partita fa. L'attacco degli azzurri può fare gol sempre a chiunque".

Azzurri migliorati anche per gli acquisti di gennaio?
"Credo di sì. Ghoulam si è inserito presto e bene, si vede che l'allenatore ha fiducia in lui. Così sarà anche per Henrique, che però si deve ancora ambientare. Con loro e soprattutto Jorginho Benitez ha trovato maggiore equilibrio, soprattutto in fase difensiva. Certo, lì dietro si soffre sempre un po', ma è una caratteristica del Napoli, che intanto riesce sempre a fare gol".

Hai sentito De Laurentiis? Farà una squadra da scudetto in estate
"Che io sappia volevano prendere grossi giocatori già in inverno, ma non ci sono riusciti perché il mercato di gennaio non è facile. Questi progetti restano intatti per l'estate, e penso che in società abbiano le idee molto chiare. Il Napoli ha un progetto, di cui Benitez è garante. Penso che De Laurentiis può davvero fare qualche grande colpo".

Tu che reparto rinforzeresti?
"Penso un innesto per reparto, dando priorità alla difesa per migliorare la retroguardia. In avanti serve un vice Higuain importante, in grado di dare garanzie e non far rimpiangere l'argentino".

E Carbone allenatore dove lo rivedremo? Italia o in Inghilterra?
"Credo Inghilterra. Sto aspettando un'opportunità, e spero di poterla avere in fretta. Mi piace il calcio inglese ed è un ambiente che seguo con costanza e nel quale mi trovo a mio agio".