Commenta per primo

Il presidente Silvio Berlusconi, libero dalle incombenze politiche, si dedica di più al suo Milan e manda qualche suggerimento al tecnico Massimiliano Allegri: "Ibrahimovic si è trovato per tutto il primo tempo isolato, le soluzioni devono sempre essere di più. Credo che una seconda punta vera, che gravitasse nell'area vicina a Ibra, fosse necessaria. Insisto per le due punte, sempre. Con Robinho non abbiamo due punte, lui gioca da numero 10 e svaria a destra o sinistra. Ibrahimovic, sotto la custodia di 3-4 difensori, non è mai riuscito a liberarsi al tiro. Boateng invece dovrebbe giocare in mediana con Seedorf, che lascia segni di classe con la sua sola presenza".

Inevitabile l'accenno ai rumors di mercato: "Se Tevez viene è il benvenuto, ma non è fondamentale: abbiamo una rosa che ci può consentire di essere protagonisti in Europa e tranquillamente pensare di affermarci in Italia. Perchè il trio composto da Robinho, Ibrahimovic e Pato è di livello mondiale. Inzaghi?Si sente forte, determinato. Credo che possa ancora giocare la sua mezz'ora di altissimo livello".


Sulla Juve capolista l'ex Premier aggiunge: "E' forte, merita la posizione in classifica, nessuno le ha regalato nulla, è la nostra principale antagonista, ma credo che il Milan abbia più possibilità"