Si infiamma il mercato di Serie C che, durante la pausa del campionato, è l’argomento di maggiore interesse per le squadre, impegnate nel rinforzare le rispettive rose in vista del rush finale. E protagonista della prima parte del mercato non poteva che essere il Monza di Silvio Berlusconi ed Adriano Galliani, mattatore assoluto sia per il numero di acquisti che per le cifre investite. I giocatori arrivati alla corte di Brocchi, infatti, sono già sette, cui dovranno sommarsi anche gli acquisti a parametro zero, già formalizzati nel mese di novembre, di Lora, Iocolano e Guarna. Un totale di dieci acquisti per dare la spinta ad un Monza troppo fiacco nella prima parte di stagione, con il sogno, anzi l’obiettivo, di raggiungere la Serie B già quest’anno. 

LE CIFRE - A destare interesse particolare, oltre ai nomi dei giocatori, quasi tutti provenienti dalla Serie B, sono le cifre investite da Silvio Berlusconi in questa prima finestra di mercato alla guida del Monza; l’ex numero uno del Milan, infatti, ha già messo mano al portafoglio per 1,7 milioni di euro (basti pensare che l’acquisizione dell’intera società era costata 2,9 milioni), una cifra esagerata per la categoria; un impatto, fatte le dovute proporzioni, simile a quello avuto dagli sceicchi nel mercato europeo, che hanno alzato oltre ogni limite l’asticella dei prezzi. Per Silvio Berlusconi, però, l’obiettivo è chiarissimo e deve essere raggiunto ad ogni costo: conquistare la Serie B già questa stagione per programmare il ritorno in Serie A in grande stile tra qualche anno, quando la società sarà in grado di reggere l’urto della massima categoria. ACQUISTI TOP - L’investimento, consistente, ha portato a Monza giocatori di categoria superiore, che dovranno alzare il tasso tecnico di una squadra apparsa incerta ed immatura. In questo senso trovano giustificazione gli acquisti di Filippo Scaglia (500mila euro) difensore centrale ormai ex Cittadella e i due attaccanti, Ettore Marchi (300mila euro) e  Andrea Brighenti (300mila euro), arrivati rispettivamente da Gubbio e Cremonese. Dalla società lombarda è stato acquistato anche Ivan Marconi (200mila euro); in arrivo anche Cosimo Chiricò (200mila euro) dal Lecce, che completerà il nuovissimo reparto avanzato del Monza di Brocchi. Gli ultimi due acquisti, invece, arrivano dall’Hellas Verona: Marco Fossati (150mila euro) ed Enrico Bearzotti (prestito con obbligo di riscatto). A questo deve anche aggiungersi l'arrivo, in prova, del fratello di Paquetà, sulla falsa riga di quanto successe con Kaka e Digao. Rosa rivoluzionata e rinforzata in tutti i reparti, mentre la quasi totalità delle concorrenti è rimasta inoperosa su un mercato che ha visto nel Monza l’unico grande protagonista. Il ritorno di Berlusconi nel mondo del calcio, anche se in categorie inferiori, è stato degno della fama del Cavaliere, che ha già infiammato l’animo dei tifosi del Monza, pronti a sognare un futuro glorioso sotto la guida dello Sceicco della Serie C.