Il periodo degli affari a parametro zero non è mai stato così florido. Dalle operazioni già impostate del Milan ai desideri dell'Inter, passando per una Juventus sempre concentrata su Emre Can. Ma da qualche settimana - attraverso intermediari - si è proposto alle big del nostro campionato anche il brasiliano Bernard, trequartista classe '92 basso ma rapidissimo, giocatore di ottima tecnica che allo Shakhtar Donetsk ha fatto ottime cose negli anni scorsi. Cresciuto nell'Atletico Mineiro, Bernard gradirebbe molto un'esperienza in Italia e tra i tanti contatti attivati ha sondato anche le soluzioni legate ai nostri top club.

DALLA JUVE ALL'INTER - Dalla Juventus è arrivata una risposta decisamente fredda, ad oggi Bernard non è neanche nella lista dei bianconeri che hanno altri obiettivi; questione di caratteristiche e di necessità, la Juve non vuole comprare tanto per farlo ma solo rinforzandosi al massimo con i nomi giusti. Diverso invece il discorso per l'Inter: Bernard si libera a parametro zero dallo Shakhtar, continua a dire no al rinnovo, così i nerazzurri si sono realmente informati. Fin qui, senza procedere in una vera e propria trattativa perché le cifre richieste (oltre 3,5 milioni con i bonus) e le caratteristiche di Bernard, spesso discontinuo, non hanno ancora portato al semaforo verde. Priorità a de Vrij e Asamoah dunque, il brasiliano ad ora non è una prima scelta ed è stato messo in stand-by. Con altri club in agguato, l'Inter prende tempo e non ha fretta. Ma Bernard vorrebbe l'Italia: oggi, più un sogno che realtà.