211
Massimiliano Allegri lo ripete da settimane: “Bisogna stare zitti, molto zitti e lavorare”. Meno parole, più fatti. O meglio: meno parole, più risultati utili consecutivi. La Juventus, che della regolarità, nella sua storia, ha fatto la sua forza, non riesce a trovare la strada giusta da seguire per prendere la via del successo e della continuità. Non basta una partita fatta bene per rialzare la testa, serve un filotto. Ed è questo che Allegri vuole centrare da qui a Natale per dimostrare di esserci. 

GIOCATORI DA JUVE? - Non c’è solo il tecnico che deve provare a indirizzare dalla parte giusta la squadra, ma anche i giocatori sono sotto esame. E come scrive Tuttosport, 4 in particolare sono gli osservati speciali: Alex Sandro, Rodrigo Bentancur, Arthur e Morata. Il primo è più giustificato degli altri, perché non ha un ricambio all’altezza, gioca sempre, ha tanti viaggi intercontinentali in questo inizio di stagione. Ma la sensazione è che il meglio, l’ex Porto, lo abbia dato. Arthur resta un’incognita, tra condizioni fisiche sempre al limite e una mancata continuità con cui non si riesce a dare un giudizio definitivo sul giocatore visto (poco) in bianconero, poi i due casi più spinosi. 
BENTANCUR E MORATA - Rodrigo Bentancur, arrivato nell’affare Tevez, e Alvaro Morata sono i casi più eclatanti delle difficoltà Juve: l’uruguagio ha arrestato la sua crescita e non è riuscito a diventare quel centrocampista che aveva fatto vedere cose interessanti appena arrivato in Italia, e non è da escludere una cessione nella sessione estiva; lo spagnolo è in prestito con diritto di riscatto dall’Atletico Madrid, e sul suo futuro ci sono grossi dubbi, in quanto la Juve vuole fare un tentativo per Vlahovic. E il serbo escluderebbe poi un investimento sull’attuale 9. Tutti sotto osservazione in casa Juve. Ma qualcuno più degli altri.