195
L'asse Milano-Madrid torna a essere produttivo. Come un anno fa, più di un anno fa quando i dirigenti del Milan - in particolare Paolo Maldini - pescarono l'asso con Theo Hernandez, uno dei migliori terzini sinistri in circolazione preso a condizioni favorevoli. Adesso contatto doveva esserci e c'è stato, tutto confermato: il Milan ha avviato i contatti con il Real Madrid per avere Brahim Diaz, gioiello classe '99 che può agire da esterno o dietro le punte, un jolly offensivo di talento e dotato di colpi interessanti.

Ascolta "Blitz del Milan col Real per Brahim: le condizioni dell'affare, una clausola e il primo 'rifiuto'" su Spreaker.
CONDIZIONI E DETTAGLI - Il primo rifiuto del Real Madrid è stato per una cessione definitiva: la dirigenza dei Blancos si oppone, non vende Brahim senza avere garanzie di poterlo riprendere perché crede nel suo potenziale. Ecco perché il Milan sta mediando sulla formula, i segnali portano verso un prestito con diritto di riscatto ancora da fissare a livello di cifre perché Elliott non intende valorizzare giocatori per conto di altri club. Lavori in corso, il blitz è stato comunque decisamente produttivo e ha aperto la strada rossonera col Real. Nell'affare c'è anche da considerare una clausola che vieta al Manchester United di poter prendere Brahim, pretesa dal Manchester City al momento della cessione al Real, segnale di come ci sia una grande attenzione al giocatore. Il Milan è convinto di poter fare un gran colpo e ha già approfondito. Saranno giorni caldi sulla Milano-Madrid.