Kevin Prince Boateng, attaccante del Sassuolo, parla a Sky Sport della sua avventura in neroverde: "Le prime tre partite parlano per noi. Sono molto contento di essere qua. Io sono così, se ho una cosa in testa la faccio e cerco di far vedere che è la scelta giusta. Mi sento benissimo, sono nel posto giusto al momento giusto. Mi diverto, gioco, l'allenatore è un genio e aiuta a giocare a calcio. La società mi voleva per giocare e per aiutare i giovani, ma a me vengono naturali queste cose. Quando il mister ha bisogno io l'aiuto". 

SUGLI OBIETTIVI - " Sento sempre parlare di salvezza, ma per me siamo troppo forti per questo obiettivo. Vediamo, noi puntiamo il più in alto possibile. La mia crescita? Ho fatto tante esperienze negative e tante positive, ora ho trovato un equilibrio e ho capito cosa fare per essere un bravo calciatore, un bravo papà, un bravo marito... Io voglio che mio figlio un giorno possa vedere su internet che suo padre ha fatto qualcosa di importante. CR7? Si deve solo sbloccare, poi farà i soliti 30 gol all'anno. Spero che non inizi contro di noi però. Contro la Juve dovremo fare la partita perfetta e sperare che loro non siano in giornata". 

SU ALLEGRI - "Siamo stati bene insieme. Lui è cresciuto tantissimo, per aver ottenuto quei risultati significa che è un grande allenatore. Per il suo stile lo immagino in Premier in futuro"