Commenta per primo
Daniel Pablo Osvaldo, attaccante del Boca Juniors, aveva attaccato i dirigenti della Conmebol, definendoli grassoni e mafiosi, dopo i fattaci della Bombonera che avevano portato alla squalifica del Boca dalla Copa Libertadores. Tramite Twitter, l'ex attaccante di Inter, Roma e Juventus, è tornato sui suoi passi chiedendo scusa: "Chiedo pubblicamente scusa per il mio tweet precedente. La tristessa e la frustrazione dopo la squalifica del Boca ha rotto le possibilità di vincere la Copa, creandomi tanta rabbia e spingendomi a scrivere quelle cose che non sono corrette. Ho reagito come un tifoso ma non avevo intenzione di offendere, disprezzare o danneggiare qualcun'altro".