Commenta per primo

 

L’Italia vista da Garrone

1)    Se in Tv se la vedono 21 milioni di italiani male non può essere.

2)    Siamo passati attraverso Spagna e Inghilterra, quindi l’Italia ha dato prova contro avversari di prestigio.

3)    Date le premesse (Sudafrica 2010) e anche recenti difficoltà, polemiche e infortuni l’Italia ha comunque fatto molto.

4)    L’Italia guida le partite, ha un gioco che rompe col passato e che riporta alla mentalità di Sacchi.

5)    Non ci sono fuoriclasse rimasti a casa, la squadra dà idea di compattezza e solidità.

L’Italia vista da Pierino

1)    Abbiamo vinto una partita su quattro e contro l’avversario più debole (Eire).

2)    Nonostante tutto quello che si dice e si scrive su Cassano e Balotelli, non facciamo gol.

3)    Pirlo è stato più grande prima che non nella partita con l’Inghilterra. Il gol di cucchiaio o di botta secca entusiasma e fa discutere ma non cambia nulla. Un gol segnato ai rigori non fa la differenza. La differenza ai rigori la fanno gli errori e le parate del portiere e dunque la differenza l’ha fatta quella parata di Buffon. Siamo in semifinale anche e soprattutto per merito suo (e non di un attaccante).

Vince dunque l’Italia di Garrone 5-3.

Fabrizio Bocca Repubblica.it