14
Ha vissuto mesi complicati, aveva chiesto di essere ceduto. Ma l'inizio del campionato ha mostrato un Jeremie Boga tornato sui livelli di un paio di stagioni fa. Un motorino imprendibile sulla fascia destra, un esterno tutto potenza, rapidità, dribbling. E assist, già tre quelli vincenti serviti ai compagni nelle prime sette giornate di Serie A. Per Boga è cambiato tutto, ma molto presto sarà il momento di prendere una decisione per il futuro.

DA NAPOLI A GASP - Il suo contratto col Sassuolo, infatti, è in scadenza nel 2022. Le richieste di cessione dei mesi scorsi non hanno portato a offerte concrete da parte dei club interessati all'ex Chelsea, da Napoli e Atalanta a Marsiglia e Shakthar Donetsk, con uno sponsor d'eccezione come Roberto De Zerbi. Ma Giovanni Carnevali, l'amministratore delegato dei neroverdi, è un osso duro quando si parla di cedere i suoi gioielli pregiati e ha già un asso nella manica...

L'OPZIONE - Entro il 30 aprile, infatti, il Sassuolo ha la possibilità di attivare unilateralmente il rinnovo di contratto del suo numero 7 fino al 2023. Un'opzione spesso utilizzata all'estero, soprattutto dal Chelsea, che ultimamente anche tanti club italiani stanno cominciando a prendere in considerazione. Scontata, al momento, la volontà dei neroverdi di far valere questa clausola, per prendersi più tempo e valutare con calma il futuro di Boga. Che ora è tornato super e non vuole fermarsi.