Commenta per primo
Per la Fiorentina Mario Ariel Bolatti non è un giocatore incedibile. Il colloquio avuto nelle ultime ore fra il procuratore del giocatore - Simonian, lo stesso di Munoz, che detiene anche parte del cartellino del centrocampista - e Pantaleo Corvino, ha aperto un varco sulla sua possibile cessione, ma non a breve. Infatti il dg viola, tramite lo stesso Simonian, ha mandato a dire al River Plate (interessato al cartellino di Bolatti) che solo dopo il Mondiale si potrà aprire una trattativa per il 25enne di La Para. La Fiorentina - anche se ufficialmente non può dirlo - spera che Bolatti sia protagonista in Sudafrica affinché aumenti il suo valore di mercato, alla luce invece di prestazioni non brillanti dal suo arrivo in maglia viola lo scorso gennaio.