1
Udinese-Bologna 1-1

Skorupski 6: poco reattivo in occasione del vantaggio friulano. Non viene chiamato in causa in altre circostanze.

Tomiyasu 6: limita le avanzate di Stryger Larsen, respingendo tutti i tentativi del laterale danese.

Danilo 5,5: soffre la fisicità di Okaka. Non riesce ad anticipare il centravanti bianconero, commettendo spesso fallo e concedendo metri all’Udinese.

Soumaoro 6: controlla le ripartenze dei padroni di casa. Si fa vedere anche in attacco, sfiorando il gol sugli sviluppi di un calcio da fermo.

Dijks 6: nel corso del primo tempo si fa vedere poco. È bravo a chiudere Molina con un grande intervento difensivo nella ripresa. 

(dal 35’ s.t. Juwara sv)

Soriano 5,5: la posizione in campo non lo aiuta. Non riesce ad emergere davanti alla difesa.

Schouten 5,5: rischia di lasciare in 10 i compagni nel corso del secondo tempo, con un intervento pericoloso su Okaka. Il vantaggio friulano nasce da una sua disattenzione. 
(dal 16’ s.t. Svanberg 6: il suo ingresso garantisce equilibrio e freschezza in mezzo al campo)

Skov Olsen 5,5: l’esperienza di Nuytinck lo mette in difficoltà. Crea poche volte superiorità numerica sulla trequarti.

(dal 16’ s.t. Orsolini 7: entra in campo e stravolge il match, trasformando il penalty causato da Musso e regalando un punto prezioso ai compagni)

Vignato 5,5: non riesce a ripetere la gara giocata contro la Fiorentina. La difesa friulana riesce più volte a contenerlo.

(dal 35’ s.t. Poli sv)

Barrow 5: il peggiore in campo. Viene letteralmente annullato dai padroni di casa. 

(dal 16’ s.t. Sansone 6: con lui in campo il Bologna alza il baricentro, rendendosi più pericolosa)

Palacio 6,5: si trova a far reparto da solo in diverse occasioni. Bravo a crederci fino all’ultimo giro di lancette, procurandosi il penalty, poi trasformato da Orsolini.


All. Mihajlovic 6: i cambi, tutti offensivi, regalano un punto fondamentale, che permette al Bologna di raggiungere 40 punti in classifica.