Commenta per primo
Sampdoria-Bologna 1-2

Skorupski 6: non impeccabile sul colpo di testa di Thorsby, che colpisce indisturbato nel cuore dell’area, ma la palla gli passa tra le mani. Grande intervento nella ripresa su Candreva, poco prima aveva chiuso ottimamente lo spazio a Quagliarella.

De Silvestri 6 : gara principalmente di contenimento, ma l'ex blucerchiato contiene senza patemi Damsgaard. Da quella parte la Samp spinge poco e niente e il merito è in gran parte del terzino.

Danilo 6,5: attento e concentrato, non sbaglia un intervento e guida la difesa rossoblù con personalità e lucidità. Usa il fisico quando serve, chiude sempre Quagliarella.

Tomiyasu 6: qualche sbavatura in più rispetto al compagno, ma non commette grossi errori. Prova anche ad impostare la manovra giocando la palla e facendosi vedere quando Skorupski cerca l'appoggio corto.

Hickey 6,5: un' entrataccia sbagliata su Ekdal gli costa il giallo dopo neppure dieci minuti di gioco. Ha un brutto cliente, perché Candreva è in palla e da quella parte batte regolarmente il fondo nella prima mezz'ora. Poi però prende le misure all'ex Inter, e lo contiene senza problemi, spingendosi anche con regolaritòà sul fondo.

Schouten 6: gioca una gara generosa al rientro. Spende molto e nella ripresa è costretto a uscire per crampi.

(dal 33’ s.t. Medel 6: entra per fare legna, dà esperienza e spessore)

Svanberg 6,5: gioca piuttosto avanzato, e mette in mostra anche alcuni fondamentali importanti. Ad esempio, è splendida l’imbucata che libera Orsolini  da solo davanti ad Audero, non sfruttata dal numero 7 rossoblù. Buona qualità per il giovane centrocampista di Mihajlovic.
(dal 23’ s.t. Dominguez 6: scippa subito un bel pallone da Ekdal, non finalizzato poi da Barrow. Lotta in mezzo e cerca di innescare il gol dell'1-3)

Orsolini 7,5: i fondamentali ci sono, si vede quando può puntare palla al piede l’avversario, anche se a volte tiene troppo il possesso. L’inserimento nel primo tempo, premiato dal filtrante di Svanberg, è perfetto per tempi, ma la sua conclusione è leggermente troppo alta e picchia sulla traversa. Di fatto sta solo prendendo la mira,  perché in avvio di ripresa non sbaglia a due passi da Audero e mette dentro il gol partita.

(dal 40’ s.t. Sansone s.v.)

Soriano 6: l’ex di turno preoccupa la Samp, che infatti si premura di marcarlo in maniera asfissiante. Con la sua qualità però riesce spesso a liberare il compagno o a gestire il possesso. Splendido l’assist per Palacio nella ripresa, non sfruttato dal Trenza.

Barrow 7: pimpante e difficile da tenere quando rientra sul mancino. Si allarga spesso sulla corsia, ingaggiando una serie di duelli con Bereszynski costantemente vinti dall’ex Atalanta. Perfetto il cross per Orsolini da cui nasce il secondo gol della squadra di Mihajlovic. Sfiora anche la rete con una sassata da 25 metri.

(dal 40’ s.t. Vignato s.v. prova persino ad approfittare della Samp sbilanciata in avanti per firmare il suo personale gol, ma spara troppo larga una bella palla. Avrà altre occasioni)

Palacio 6,5: il primo squillo ospite è affidato al capitano, che spaventa con un bel diagonale Audero. Lo trovi a destra e a sinistra, copre tutto il fronte offensivo muovendosi in continuazione, cercando di aprire la difesa blucerchiata per propiziare eventuali imbucate che però spesso tardano ad arrivare. Ha anche una  bella occasione ma sul suo mancino si oppone Audero. Sfortunato, centra pure un palo nel finale.


All. Mihajlovic 6,5: questo Bologna ha il suo carattere. Va sotto e sembra in difficoltà, ma non demorde e ribalta la partita mantenendo lucidità e buon senso. Prestazione quadrata e solida della squadra rossoblù, che rischia poco nella ripresa e porta via tre punti da un  campo difficile.