Bologna-Chievo: 1-2
 
Mirante 6: una buona parata su Castro nel primo tempo mentre nulla può per contrastare la rete fenomenale dell’ex rossoblù Giaccherini e quella di Inglese.

Mbaye 5.5: sulla fascia prevale nel primo tempo mentre soffre nella seconda frazione di gioco, dalla sua ci mette il sacrificio ma non basta.

De Maio 5: il muro col compagno svedese dura solo un tempo, si fa superare dall’attacco clivense per ben due volte.

Helander 4.5: al di là della fatica ad impostare e del cartellino giallo, si fa raggirare da Inglese al momento del gol e appare troppo impacciato per tutto l’arco del match.  

Masina 5: procura il calcio di rigore che vale il momentaneo vantaggio rossoblù, poi crolla come il resto della squadra.

Dzemaili 5: fatica a supportare i compagni di reparto, appare spesso in difficoltà anche sulle giocate più semplici. Sicuramente non la sua migliore prestazione.   

(dal 66’ Falletti 5.5: si vede poco e niente, un tiro e nulla più).

Pulgar 6.5: smista palloni con una facilità ed una classe che un anno fa erano immaginabili. La sua crescita è davvero incredibile, anche oggi dà il suo contributo.

Poli 6: tanta corsa e poco altro, anche lui sembra particolarmente sulle gambe come i compagni ma dalla sua ha il giusto atteggiamento. 

Verdi 7: segna il secondo gol su rigore in due giornate, raggiungendo la doppia cifra. Partita attenta, ogni pericolo passa dai suoi piedi.

Destro 5: torna titolare ma non incide come dovrebbe, fumoso nelle conclusioni e mai davvero pungente. Non sfrutta l’occasione per il suo rilancio.   

(dal 51’ Avenatti 5.5: entra per aiutare il reparto offensivo ma non sposta gli equilibri).

Palacio 5: poco reattivo, sente sulle gambe il peso della stagione che l’ha visto protagonista. Spreca una grande occasione e poi sparisce.

(dal 75’ Donsah: s.v.).
 

All. Donadoni 5: ennesima sconfitta al Dall’Ara, l’ultima della stagione davanti al proprio pubblico. Ora più che mai il Bologna sembra in alto mare, incapace di portare a casa punti.