1748
Il Milan vince 4-2 a Bologna e sorpassa al primo posto in classifica il Napoli, in campo domenica a Roma. Alla centesima presenza sulla panchina rossonera, Pioli deve ancora fare i conti con una lunga lista di indisponibili: Maignan, Plizzari, Florenzi, Theo Hernandez, Kessié, Messias, Brahim Diaz, Rebic e Pellegri. Krunic viene preferito a Daniel Maldini come trequartista. Dall'altra parte Mihajlovic non può contare su Bonifazi e Schouten. Arbitra Valeri, con Chiffi al Var. 

Leao sblocca il risultato con un tiro deviato in rete da Medel. Il Bologna resta in dieci uomini per l'espulsione di Soumaoro, che ferma Krunic lanciato a rete. Il Milan raddoppia con Calabria. 
A inizio ripresa Pioli effettua subito due cambi: Bakayoko e Saelemaekers prendono il posto di Tonali (ammonito) e Castillejo (infortunato al flessore sinistro). Ibrahimovic fa autogol di testa su calcio d'angolo battuto da Barrow, che poi pareggia i conti su assist di Soriano. Quest'ultimo viene espulso per una brutta entrata su Ballo Touré e lascia il Bologna in nove uomini. 

Pioli sostituisce Krunic con Giroud, vicino al gol di testa. Dall'altra parte sbaglia Arnautovic e così arriva il 2-3 con la firma di Bennacer, che segna grazie a un bel sinistro al volo dal limite dell'area. Nel finale chiude la partita Ibrahimovic, autore della sua prima rete da 40enne che fissa il risultato sul definitivo 2-4. 
Nel prossimo turno infrasettimanale martedì sera i rossoneri ricevono il Torino a San Siro, giovedì sera il Bologna gioca a Napoli.