13
La Serie A torna in campo nel fine settimana con le partite della 22esima giornata, che si disputa fra sabato (si parte con Sampdoria-Torino alle 15), domenica (con il big match Atalanta-Inter alle 20.45) e lunedì (l'ultimo incontro è Fiorentina-Genoa alle 20.45). Il prossimo turno del massimo campionato, così come quello del weekend successivo (22-23 gennaio), sarà giocato con un limite massimo di 5.000 spettatori per ogni stadio, in base all'ultimo decreto governativo mirato a contrastare la pandemia da Covid-19. Oltre ai match già citati, occhi puntati anche su Juventus-Udinese (sabato 20.45), Roma-Cagliari (domenica alle 18), Bologna-Napoli e Milan-Spezia (entrambe lunedì alle 18.30). Completano il quadro Salernitana-Lazio, Sassuolo-Verona e Venezia-Empoli.

Al Dall'Ara si affrontano il Bologna di Mihajlovic, che nell'ultimo turno di campionato ha perso per 2-1 sul campo del Cagliari, e il Napoli di Spalletti, vittorioso nell'ultima giornata contro la Sampdoria ma poi sconfitta ed eliminato dalla Fiorentina negli ottavi di Coppa Italia. Nessuno squalificato, ma numerose assenze per infortuni e altri impegni (Coppa d'Africa). I rossoblù recuperano in un colpo solo Hickey, Medel e Vignato, tutti negativizzati al Covid-19, oltre a Soumaro e Sansone, esclusi dall'ultima partita per le questioni legate al mancato completamento del ciclo vaccinale. Out Orsolini, che non ha recuperato dal problema fisico dei giorni scorsi.

La notizia più importante per Spalletti è il ritorno tra i convocati di Victor Osimhen, a distanza di due mesi dall'infortunio al volto contro l'Inter: il nigeriano sarà in panchina, mentre tornano a disposizione per una maglia da titolare sia Mario Rui che Zielinski, guariti dal Covid. Dal primo minuto ci sarà pure Fabian Ruiz, mentre resistono i ballotaggi Ospina-Meret e Mertens-Petagna. Insigne ancora out.
17/1 - 18:30 - Bologna-Napoli - DAZN

BOLOGNA (3-4-1-2): Skorupski; Soumaoro, Binks, Theate; De Silvestri, Svanberg, Dominguez, Dijks; Soriano; Arnautovic, Skov Olsen.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz; Politano, Zielinski, Lozano; Petagna.