Commenta per primo
Dopo il riposo del guerriero, ora riprende la battaglia contro la malattia. Sinisa Mihajlovic ha passato alcuni giorni nella sua casa romana dopo aver guidato il Bologna alla vittoria con la Spal prima della sosta. Ora rientra nel capoluogo emiliano, dove ricomincia le cure per la leucemia. 

Il secondo ciclo chemioterapico al Sant'Orsola sarà impegnativo, e con ogni probabilità non gli consentirà di presenziare in panchina alla ripresa del campionato a Brescia. Mihajlovic stupì tutti a Verona alla prima di campionato, raggiungendo la città veneta a poche ore dal fischio d'inizio. Come si legge su Tuttosport, a Brescia toccherà al suo vice Tanjga e al tattico De Leo guidare per la prima volta quest'anno in campionato la squadra rossoblù senza il capo allenatore. Del resto il professor Cavo, primario dell'istituto che ha in cura il tecnico serbo, aveva già detto chiaramente che ci saranno occasioni nell'arco della stagione in cui per Mihajlovic non sarà possibile esserci fisicamente. Nella sua camera tuttavia ci saranno i già testati ausili tecnologici che gli consentiranno di interagire con lo staff tecnico.