Commenta per primo

Marco Di Vaio torna titolare, torna al gol su azione al Dall'Ara dopo diversi mesi, e consegna al Bologna tre punti d'oro, con l'1-0 sull’arcigno Siena, fermato solo da un grande Gillet, autore di interventi decisivi. Il primo di questi arriva sullo 0-0 su Larrondo, tre minuti prima del gioiello rossoblù che vale la vittoria: tacco straordinario di Diamanti per Di Vaio che fredda Brkic in uscita. Gillet salva ancora il Bologna, poi Diamanti sfiora il 2-0 a più riprese e centra anche un incrocio dei pali su punizione nella ripresa. Il finale è un assalto toscano, con un colpo di testa di Calaiò che sfiora il palo, a confermare una domenica davvero sfortunata per la squadra di Sannino.

BOLOGNA

Rete numero 200 in Italia per Marco Di Vaio, che libera tutta la sua gioia: 'Diamanti sul gol ha fatto una giocata incredibile: sia lui che Ramirez sono due geni, hanno grandi qualità nei piedi e dovevo solo assecondarli nei movimenti. Quest'anno in casa abbiamo fatto male, quindi dovevamo vincere davanti al nostro pubblico qui al Dall'Ara, anche perché la salvezza passa da queste gare casalinghe. Abbiamo sofferto tanto, tutti insieme, e alla fine sono arrivati tre punti fondamentali per la nostra classifica in chiave salvezza. Mi piace giocare da punta unica, ma ci sono altri grandi attaccanti e il mister ha solo l'imbarazzo della scelta. Più del mio gol era importante vincere e dimostrare spirito di squadra: l'abbiamo fatto. E, ovviamente, sono felice di aver segnato la rete numero 200 in Italia, è un grande traguardo'.

SIENA

Per i toscani ha parlato il ds Giorgio Perinetti, arrabbiato con l'arbitro Mazzoleni per la direzione di gara: 'Non sono arrabbiato per il rigore sul mani di Garics, perché ci può stare una valutazione sbagliata. E' stata molto più fastidiosa la conduzione generale di gara: non esiste che un arbitro sfidi una squadra come è successo oggi. Non lo accetto. L'espulsione? Credevo che la partita fosse finita, tra l'altro non è la prima volta che vengo espulso al Dall'Ara. Nella ripresa abbiamo fatto tutto ciò che potevamo, ma è un momento in cui ci gira tutto male: perdiamo giocatori importanti, giochiamo bene ma non arrivano i punti. Nel calcio periodi di questo tipo ci stanno'.