Commenta per primo
E’ tornato il calcio giocato con le semifinali di Coppa Italia e fra una settimana ritornerà la Serie A: niente di più bello per i tifosi, seppure ancora a distanza con gli stadi chiusi e vuoti a causa del Covid-19.

Il Bologna giocherà in posticipo e lo farà lunedì prossimo al Dall’Ara contro la Juventus, una gara attesissima sia per il momento storico che stiamo attraversando sia perché parliamo della partita più sentita della stagione.

Questa sarà una settimana chiave per la preparazione della sfida, Mihajlovic dovrà scegliere infarti l’undici titolare da mettere in campo e la novità più grande potrebbe essere quella del ritorno di Micheal Dijks dal primo minuto.
Dopo essere stato uno dei giocatori più impiegati della scorsa stagione, ritagliandosi molto spesso un ruolo da protagonista, il terzino rossoblù ha osservato sei mesi di stop (nove se ci aggiungiamo il lockdown) a causa di un doppio infortunio che l’ha tenuto lontano dal campo senza la possibilità di lavorare con la squadra.

Il “Trattore” (questo il suo soprannome) ora si allena a regime e dagli allenamenti appare anche piuttosto in forma, motivo per il quale viene facile pensare che possa essere utilizzato da Mihajlovic nel suo 4-2-3-1. La data della sua ultima partita risale al 22 settembre con la Roma: è passata una stagione o, viste le circostanze, in realtà poco più di metà. Dijks ha tutto il tempo di recuperare e mostrare il suo talento, a partire appunto dalla gara contro la Juventus.