Commenta per primo
La strada comincia in salita per il Bologna che alla prima giornata di Serie A incontrerà subito la Lazio di Maurizio Sarri: il nuovo calendario 2022/2023 è stato decretato nella giornata di oggi e vedrà i rossoblù incontrare quasi tutte le big nei primi due mesi di campionato. Un campionato sicuramente particolare questo, con lo stop di quasi due mesi per i Mondiali in Qatar ma finalmente con la capienza degli stadi al 100%.
 
“Sarà importante farci trovare pronti già dalle prime giornate per fare una buona partenza, sarà una stagione lunga” – ha sottolineato il Responsabile dell’Area Tecnica, Giovanni Sartori – “Affronteremo le grandi in trasferta all’andata e in casa nel girone di ritorno. Ad ogni modo, resto dell’idea che il calendario incida fino ad un certo punto nel percorso di una squadra”. Diretto, senza alibi e con la volontà che questo sia un campionato importante per il Bologna: Sartori non ci gira intorno, non vuole scuse e ha un obiettivo bene in mente.
 
Per questo, sta lavorando giorno e notte per far sì che Mihajlovic si trovi una squadra a buon punto per il ritiro di Pinzolo: quando ormai sembra ufficiale l’arrivo di German Pezzella per la fascia sinistra, si continua a parlare di Joseph Ilicic come possibile campione da rilanciare sotto le Due Torri. Il bene che questa città ha fatto a tanti attaccanti – da Signori a Di Vaio – è evidente e sotto gli occhi di tutti ed è chiaro che l’arrivo di un giocatore così importante non possa passare inosservato.
 
L’operazione rilancio sembra davvero a buon punto e la piazza esploderebbe di entusiasmo pensando alle gesta del giocatore in passato: d’altronde quanto sarebbe accattivante la coppia Ilicic-Arnautovic? Con l’Atalanta l’intesa è stata raggiunta mentre bisogna ancora convincere il calciatore che nel 2022 ha disputato solo l’ultima di campionato. Ritmo, gioco, serenità: qui lo sloveno potrebbe davvero ritrovarsi e ricominciare a stare bene e a fare la differenza. Secondo voi arriverà? Non resta che attendere!